Vegetalmente Sani

Frutta e verduraNessun singolo alimento può ridurre il rischio tumorale, ma la giusta combinazione dei cibi può aiutare a fare la differenza.

 

Frutta e verdura

Frutta e verdura sono ricche di sostanze nutritive utili nella lotta tumorale. Questi cibi inoltre, aiutano a ridurre il rischio anche perché contribuiscono a mantenere un sano peso corporeo; i chili di troppo infatti possono concorrere all'insorgenza tumorale (colon, esofago, rene). L'ideale sono almeno cinque porzioni al giorno, cucinate in modo salutare. 


 

FolatiI folati
I folati appartengono al gruppo della vitamina B e sono utili nella protezione dell'organismo dal tumore del colon, del retto e del seno. Si trovano in abbondanza nei cereali, nei prodotti integrali, nel succo d'arancia, nel melone e nelle fragole. Altre buone fonti di folato sono asparagi e uova; si possono trovare anche nel fegato di pollo, nei fagioli, nei semi di girasole, nelle verdure a foglia verde come spinaci e lattuga romana. Secondo l'American Cancer Society il modo migliore per assumere folati è proprio consumare frutta e verdura.



 


PomodoriPomodori
Che sia il licopene o qualcos'altro non è ancora chiaro, ma alcuni studi hanno collegato il consumo di pomodori a un ridotto rischio di diversi tipi di cancro, tra cui quello alla prostata.

 

 

 

 

 

 


tè vredeTè verde
Il tè, soprattutto quello vede, sembra essere un prezioso alleato nella lotta contro il cancro. In studi di laboratorio questa bevanda ha rallentato o impedito lo sviluppo del tumore nelle cellule del colon, del fegato, del seno, della prostata. Aveva anche un effetto simile sulle cellule della pelle e dei polmoni. In alcuni studi a lungo termine è stato associato a rischi più bassi per la vescica, per lo stomaco e per il pancreas.

 

 

 

 

 

 


UvaUva
L'uva, soprattutto quella rossa e quella nera, contiene resveratrolo, un composto dalle importanti proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. Non ci sono ancora evidenze scientifiche per affermare che mangiare uva o berne succo o vino possa prevenire o curare il tumore.

 

 

 

 

 

 


acquaAcqua
L'acqua non solo disseta, ma può proteggere dal cancro alla vescica. Il rischio di cancro si riduce quando l'acqua diluisce i potenziali agenti cancerogeni nella vescica. Bere molto comporta la necessità di urinare più frequentemente, ciò riduce la quantità di tempo che questi agenti trascorrono a contatto con il rivestimento vescicale.

 

 

 

 

 

 


fagioliFagioli
I fagioli contengono potenti sostanze fitochimiche che possono proteggere le cellule del corpo da alcuni danni che possono condurre al tumore. In laboratorio queste sostanze hanno rallentato la crescita tumorale e impedito ai tumori di rilasciare elementi capaci di danneggiare le cellule vicine.

 

 

 

 

 

 


LattugaCrucifere
Le crucifere (broccoli, cavoli, cavolfiori, cavoletti di Bruxelles) contengono componenti che possono aiutare il corpo a difendersi dal tumore al colon, al seno, al polmone, alla cervice uterina.

 

 

 

 

 

 


Foglie verdiVerdure a foglia verde
Le verdure a foglia verde (spinaci, bietole, cicorie) contengono una grande quantità di fibre, folati e carotenoidi. Questi nutrienti possono aiutare a proteggere l'organismo contro il tumore della bocca, della laringe, del pancreas, del polmone, della pelle e dello stomaco.

 

 

 

 

 

 

 


FragoleFragole e lamponi
Contengono acido ellagico, un potente antiossidante capace di disattivare alcune sostanze che causano il cancro e di rallentare la crescita delle cellule tumorali.

 

 

 

 

 

 

 


MirtilliMirtilli
Gli antiossidanti presenti nei mirtilli combattono il tumore liberando il corpo dai radicali liberi prima che possano danneggiare le cellule.

 

 

 

 

 

 

 

 


Pubblicato da Valeria Leone in Sanihelp.it il 4 Marzo 2013

 


Nota: Per qualsiasi cambiamento della propria terapia o dieta è opportuno e necessario rivolgersi al proprio medico o dietista di fiducia. I proprietari e gli editori di questo sito non potranno essere ritenuti responsabili dell'applicazione, in qualsiasi modo, di indicazioni o informazioni mediche o dietologiche dedotte dal contenuto di questo articolo, che non sono state controllate da un professionista della salute.

Liberatoria: Il testo riprodotto qui sopra è stato acquisito da fonti pubbliche disponibili e consultabili sulla rete Internet, chiaramente citate all'interno del documento. L'autorizzazione alla ripubblicazione potrebbe non essere stata richiesta espressamente, ma il contenuto viene messo a disposizione dei visitatori del sito per diffondere e approfondire le conoscenze su prodotti vegetali importanti ai fini di una corretta alimentazione salutare. Si ritiene che ciò costituisca un uso ragionevole di qualsiasi materiale anche se protetto da copyright, nell'ambito dell'obiettivo comune di aiutare, supportare e informare in buona fede. Gli eventuali marchi di fabbrica, i marchi di servizi, i nomi depositati e i prodotti citati nel presente articolo e/o sito sono protetti e riconosciuti ai rispettivi proprietari a livello nazionale o internazionale.