Vegetalmente Sani

CelluliteStop ai cibi preconfezionati e il "saccheggio" del reparto ortofrutta per essere perfette a giugno.

L'esposizione della pelle, cellulite compresa, al sole estivo sembra lontana. Eppure, occorre prepararsi per tempo alla temuta prova costume.


Gli esperti assicurano che bastano quattro mesi per dire addio agli inestetismi della buccia d'arancia. Quindi, per essere perfette a giugno bisogna cominciare una dieta specifica adesso. Uno dei trucchi? Almeno un chilo di frutta e verdura al giorno.

Le dritte per "sgonfiarsi" - Gli esperti consigliano di preferire la macedonia a un unico frutto intero e di sostituire latte e biscotti della colazione con pane, olio e prosciutto. Inoltre, bisogna eliminare gli zuccheri e i cibi surgelati, precotti o con conservanti.


Durante il convegno "La salute nel piatto" che si è svolto a Roma, Pier Antonio Bacci, docente di medicina estetica all'Università di Siena ha spiegato: "In 10 giorni i primi effetti apprezzabili, 30 giorni per un miglioramento evidente e da qui a giugno i risultati sono quelli sperati perché con questa dieta cala l'acidità e i tessuti si sgonfiano".


Frutta e verdura colorate - Nel dettaglio, la strategia a tavola per combattere la cellulite si compone soprattutto di frutta e verdura colorate, fresche e di stagione, per un totale di almeno 1 chilo ogni giorno distribuite in 5 pasti. La frutta deve essere mescolata in macedonia, per esempio mezza mela con quattro acini di uva e tre spicchi di mandarino. Oppure mezza arancia e quattro acini di uva bianca e rossa.


A colazione niente dolci né latte, meglio un panino col prosciutto o condito con l'olio nuovo. A pranzo un piatto di pasta senza condimenti fritti o soffritti e verdure a volontà. A cena, carne o pesce accompagnati da legumi e verdure crude. I pasti devono sempre cominciare con le verdure, a seguire il resto.

 

 


Pubblicato su TG24 il 5 Febbraio 2013 - Foto Afp

 


Nota: Per qualsiasi cambiamento della propria terapia o dieta è opportuno e necessario rivolgersi al proprio medico o dietista di fiducia. I proprietari e gli editori di questo sito non potranno essere ritenuti responsabili dell'applicazione, in qualsiasi modo, di indicazioni o informazioni mediche o dietologiche dedotte dal contenuto di questo articolo, che non sono state controllate da un professionista della salute.

Liberatoria: Il testo riprodotto qui sopra è stato acquisito da fonti pubbliche disponibili e consultabili sulla rete Internet, chiaramente citate all'interno del documento. L'autorizzazione alla ripubblicazione potrebbe non essere stata richiesta espressamente, ma il contenuto viene messo a disposizione dei visitatori del sito per diffondere e approfondire le conoscenze su prodotti vegetali importanti ai fini di una corretta alimentazione salutare. Si ritiene che ciò costituisca un uso ragionevole di qualsiasi materiale anche se protetto da copyright, nell'ambito dell'obiettivo comune di aiutare, supportare e informare in buona fede. Gli eventuali marchi di fabbrica, i marchi di servizi, i nomi depositati e i prodotti citati nel presente articolo e/o sito sono protetti e riconosciuti ai rispettivi proprietari a livello nazionale o internazionale.