Vegetalmente Sani

Frutta nelle scuole: cooperative, bene 20 mln da UeFrutta nelle scuole: cooperative, bene 20 mln da Ue Assegnati 20,5 mil Euro all'Italia dalla UE per la campagna "Frutta nelle Scuole".

"La cifra di 20 milioni e mezzo di euro assegnata al nostro Paese per proseguire il programma europeo "Frutta nelle scuole" nell'anno scolastico 2012/2013 e' un finanziamento importante ...


...che ci consentira' di proseguire con successo l'iniziativa di sensibilizzazione al consumo di frutta e verdura fresca e di stagione rivolta ai bambini tra i 6 e gli 11 anni"
. Cosi' il presidente di Fedagri-Confcooperative Maurizio Gardini, anche a nome di Legacoop Agroalimentare e Agci Agrital commenta l'approvazione da parte della Commissione Europea di un finanziamento di 20,5 milioni di euro al nostro paese per l'attuazione nel prossimo anno scolastico del programma comunitario "Frutta nelle scuole".


"La cooperazione ortofrutticola si candidera' ancora una volta - prosegue Gardini - per essere tra i principali soggetti attuatori del programma, di cui condividiamo da sempre gli intenti formativi e gli indubbi benefici e confidiamo in tal senso nella continuita' del programma che verra' assicurata dalla riforma della Politica Agricola Comune (PAC)".


"Non possiamo tuttavia sottacere
- cosi' prosegue il presidente di Fedagri - una certa insoddisfazione sia per i gravi ritardi nelle aggiudicazioni degli ultimi bandi, sia per alcune incertezze rilevate nella gestione operativa del programma. Siamo fiduciosi che si operi ora un passo in avanti del sistema applicativo nazionale nella definizione del nuovo bando, che a nostro avviso dovra' prevedere una valutazione delle esperienze gia' acquisite dalle aziende che si candideranno, andando a premiare e valorizzare quei soggetti che risulteranno aver ben lavorato. Confidiamo inoltre che nella prossima edizione del programma sia rivolta una maggiore attenzione alla tempistica di avvio della consegna di frutta e verdura alle scuole, che dovrebbe avvenire entro il mese di settembre".

 

 


Pubblicato su AGI il 7 marzo 2012

 


Nota: Per qualsiasi cambiamento della propria terapia o dieta è opportuno e necessario rivolgersi al proprio medico o dietista di fiducia. I proprietari e gli editori di questo sito non potranno essere ritenuti responsabili dell'applicazione, in qualsiasi modo, di indicazioni o informazioni mediche o dietologiche dedotte dal contenuto di questo articolo, che non sono state controllate da un professionista della salute.

Liberatoria: Il testo riprodotto qui sopra è stato acquisito da fonti pubbliche disponibili e consultabili sulla rete Internet, chiaramente citate all'interno del documento. L'autorizzazione alla ripubblicazione potrebbe non essere stata richiesta espressamente, ma il contenuto viene messo a disposizione dei visitatori del sito per diffondere e approfondire le conoscenze su prodotti vegetali importanti ai fini di una corretta alimentazione salutare. Si ritiene che ciò costituisca un uso ragionevole di qualsiasi materiale anche se protetto da copyright, nell'ambito dell'obiettivo comune di aiutare, supportare e informare in buona fede. Gli eventuali marchi di fabbrica, i marchi di servizi, i nomi depositati e i prodotti citati nel presente articolo e/o sito sono protetti e riconosciuti ai rispettivi proprietari a livello nazionale o internazionale.