Vegetalmente Sani

Le vitamine e gli antiossidanti nella fruttaLe vitamine e gli antiossidanti nella frutta È nel colore la forza della frutta: nel rosso dei ribes, nell’arancio degli agrumi, nel viola delle more, nel verde dei kiwi.

Con le loro meravigliose tinte, le piante si difendono dalla luce e da altri stimoli atmosferici e, grazie a un mix di antiossidanti e vitamine, sono preziose per la nostra salute.


Betacarotene, antocianine, licopene, vitamine A, C, E tanto per citare alcune sostanze antiage contenute nella frutta, sono in grado di contrastare radicali liberi, sostanze chimiche particolarmente reattive che predispongono le cellule all’invecchiamento.

 

Vitamina A e licopene
Le proprietà dei carotenoidi sono conosciute da tempo, i primi studi al riguardo, soprattutto sul beta-carotene, risalgono agli anni venti. Tuttavia, l’interesse per il licopene si è manifestato solo molto più tardi, all’incirca negli anni ’80, quando venne scoperto che le proprietà antiossidanti del licopene sono quasi doppie rispetto a quelle del beta-carotene. I principali sintomi della mancanza di vitamina A e dei suoi precursori nel nostro organismo sono facili da individuare: unghie fragili che crescono lentamente, capelli aridi, pelle secca. Dove si trova: ne sono ricche la papaia l’albicocca, il pompelmo rosa, l’uva.

 

Vitamina C e antocianine
Questi preziosi antiossidanti si trovano nelle arance, frutto che come è noto protegge la cute dall’aggressività dei radicali liberi. Ma l’acido ascorbico o vitamina C e antocianine fanno di più: favoriscono la sintesi del collagene, per questa ragione sono l’ideale contro le rughe che si formano proprio sotto l’input degli Uva. I primi segnali d’allarme della mancanza di vitamina C e antocianine sono raffreddori frequenti e il sanguinamento delle gengive, così come la predisposizione a infiammazioni delle mucose. Questa sostanza nutritiva è, insieme alla vitamina A, alla vitamina E e al selenio, uno dei quattro principali antiage che aiuta a mantenere giovani e sane le cellule del nostro corpo. Antocianine e acido ascorbico si trovano oltre che nelle arance, nei lamponi, nei mirtilli.

 

Vitamina E e tocoferoli
Nel nostro organismo l’importante funzione preventiva di combattere i radicali liberi e di proteggere gli acidi grassi, in particolare quelli insaturi, è esercitata dalla vitamina E e dai tocoferoli. Questi sono molto importanti, soprattutto per le membrane cellulari, molto vulnerabili; servono anche per proteggere i globuli rossi, che trasportano l’ossigeno, nel loro percorso verso il cuore e verso tutti gli altri organi. Possiamo trovare le nostre scorte di vitamina E nelle noci, nelle banane e nell’avocado.

 

Macedonia di salute
Il suggerimento è quello di mixare kiwi, papaya, arance, more, lamponi, ribes che sono tra i frutti più ricchi di antiossidanti. Ma vediamo più nel dettaglio i punti di forza dei singoli frutti: il kiwi è particolarmente ricco di vitamina C, capace di contrastare l’invecchiamento della pelle e rinforzare le difese, le arance potenziano i capillari e rallentano le infiammazioni grazie all’azione congiunta dei bioflavonoidi e della vitamina C. La papaya, oltre ai preziosi antiossidanti, contiene pro-vitamina A, che rinforza la pelle, ed è tra tutti i frutti, quello più efficace per dare sprint alle difese immunitarie. More, lamponi e ribes sono invece ricchi di polifenoli, tannini e acidi organici, ancora una volta un mix davvero molto efficace nel rallentare l’invecchiamento e proteggere le cellule.

 

 


Pubblicato da Annalisa Bacci su +Sani+Belli il 13 febbraio 2012

 


Nota: Per qualsiasi cambiamento della propria terapia o dieta è opportuno e necessario rivolgersi al proprio medico o dietista di fiducia. I proprietari e gli editori di questo sito non potranno essere ritenuti responsabili dell'applicazione, in qualsiasi modo, di indicazioni o informazioni mediche o dietologiche dedotte dal contenuto di questo articolo, che non sono state controllate da un professionista della salute.

Liberatoria: Il testo riprodotto qui sopra è stato acquisito da fonti pubbliche disponibili e consultabili sulla rete Internet, chiaramente citate all'interno del documento. L'autorizzazione alla ripubblicazione potrebbe non essere stata richiesta espressamente, ma il contenuto viene messo a disposizione dei visitatori del sito per diffondere e approfondire le conoscenze su prodotti vegetali importanti ai fini di una corretta alimentazione salutare. Si ritiene che ciò costituisca un uso ragionevole di qualsiasi materiale anche se protetto da copyright, nell'ambito dell'obiettivo comune di aiutare, supportare e informare in buona fede. Gli eventuali marchi di fabbrica, i marchi di servizi, i nomi depositati e i prodotti citati nel presente articolo e/o sito sono protetti e riconosciuti ai rispettivi proprietari a livello nazionale o internazionale.