Vegetalmente Sani

Varie_8550.jpg “Tra i cibi rossi, uno dei più ricchi di proprietà benefiche è senz’altro la melagrana”, suggerisce Piergiorgio Pietta dell’Istituto di tecnologie biomediche (Itb) del Cnr di Milano.

La melagrana è un frutto povero di proteine e grassi ma apporta circa il 10% del fabbisogno giornaliero raccomandato di vitamine C e B6 ed è ricca di potassio.


La sua caratteristica più importante è comunque, come evidenzia Pietta, “la forte concentrazione (da 1 a 2,8 grammi/litro, contro i 2 grammi del vino rosso e 1 grammo del tè) di due classi di polifenoli: le antocianine, che conferiscono il colore rosso al frutto, e i tannini idrolizzabili, oltre a esteri dell’acido ellagico. A queste sostanze si deve il 90% dell’attività antiossidante del succo di melagrana, capace quindi di catturare i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare”.


Le proprietà benefiche del succo di melagrana sono state dimostrate da numerosi studi clinici. “Questa bevanda”, precisa Pietta, “riduce i fattori di rischio cardiovascolare, ha un effetto protettivo sulla cartilagine articolare, prevenendo o limitando il rischio di osteoartriti, svolge azione preventiva su alcuni tipi di tumori (cavo orale, colon, prostata, seno), ha un’attività debolmente estrogenica, interessante per il trattamento dei sintomi della menopausa, e sembra avere anche azione neuroprotettiva”.


Uno studio effettuato da ricercatori spagnoli ha accertato che una dose quotidiana di melograni è un'otttima difesa contro l'invecchiamento del Dna. I ricercatori già conoscono e hanno studiato gli effetti antiossidanti del frutto, utilizzato contro malattie cardiache, lo stress e nel migliorare anche la vita sessuale. Il melograno è ricco di vitamina A, C, E, insieme a ferro e antiossidanti, inoltre vari studi hanno verificato che le principali sostanze buone si trovano nella buccia e nella membrana bianca che ricopre i semi.


Il capo-ricerca, Sergio Streitenberger, chiarisce: “questo studio dimostra che il consumo regolare di un estratto di melograno può rallentare il processo di ossidazione di Dna. Essere in grado di evitare questo processo sarebbe un importante passo in avanti”. La ricerca è stata condotta su un campione di 60 volontari a cui è stato fornito, a cadenza giornaliera per un mese intero, un succo del frutto integrale: polpa, buccia e semi. Alla fine sono stati comparati i risultati sulla salute dei volontari con quelli di un gruppo di controllo che aveva preso solo un placebo.
Lo studio spagnolo ha analizzato l'azione diretta di questo anti-ruggine naturale sul nostro patrimonio genetico e i ricercatori hanno riscontrato: “una riduzione dei livelli di un marker chimico chiamato 8-oxo-DG con un test delle urine”.


Anche l'arancia sanguinella è un frutto di stagione consigliato a chi vuole stare bene. “Ricca di vitamina C, questo agrume facilita l’assorbimento del ferro, favorisce la formazione del tessuto connettivo, stimola le difese immunitarie e cattura i radicali liberi, svolgendo una forte azione antiossidante”, spiega il ricercatore dell’Itb-Cnr. “Contiene inoltre vitamina A, essenziale per la vista, la crescita, la divisione cellulare e per le difese immunitarie, e vitamina B1, che aiuta a trasformare il glucosio in energia ed è importante per la funzione nervosa e cardiaca. E’ una buona fonte di calcio, potassio e pectina, una fibra solubile che dà senso di sazietà e rallenta l’assorbimento di zuccheri (glucosio) e lipidi (colesterolo). Gli oli essenziali presenti nella buccia e nei fiori, infine, hanno proprietà carminative (contrastano il gonfiore addominale)”.

 

 

 


Pubblicato da Sefora Perruzza su Italia Salute il 11 novembre 2011

 


Nota: Per qualsiasi cambiamento della propria terapia o dieta è opportuno e necessario rivolgersi al proprio medico o dietista di fiducia. I proprietari e gli editori di questo sito non potranno essere ritenuti responsabili dell'applicazione, in qualsiasi modo, di indicazioni o informazioni mediche o dietologiche dedotte dal contenuto di questo articolo, che non sono state controllate da un professionista della salute.

Liberatoria: Il testo riprodotto qui sopra è stato acquisito da fonti pubbliche disponibili e consultabili sulla rete Internet, chiaramente citate all'interno del documento. L'autorizzazione alla ripubblicazione potrebbe non essere stata richiesta espressamente, ma il contenuto viene messo a disposizione dei visitatori del sito per diffondere e approfondire le conoscenze su prodotti vegetali importanti ai fini di una corretta alimentazione salutare. Si ritiene che ciò costituisca un uso ragionevole di qualsiasi materiale anche se protetto da copyright, nell'ambito dell'obiettivo comune di aiutare, supportare e informare in buona fede. Gli eventuali marchi di fabbrica, i marchi di servizi, i nomi depositati e i prodotti citati nel presente articolo e/o sito sono protetti e riconosciuti ai rispettivi proprietari a livello nazionale o internazionale.